Stupro a Villa Borghese, l'esame del DNA incastra il romeno Cristi Popa

Il test del Dna ha dato il risultato che ormai tutti aspettavano: Cristi Popa è lo stupratore di Villa Borghese. La prova del dna inchioda l'uomo fermato sabato il 6 ottobre per rapina e violenza sessuale ai danni di alcune prostitute in via Salaria. Come accaduto alle tre meretrici violentate sulla via Salaria anche nel caso della clochard tedesca, il modus operandi è sembrato da subito lo stesso con la donna legata ed immobilizzata ed infine violentata e rapinata.

Ora le indagini proseguono, soprattutto per stabilire se il 25 enne abbia commesso altre vioenze.

Se il 25enne romeno, risultasse colpevole, dovrebbe rispondere di rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale.

Altre Notizie