Un guaio per la salute: l'alimento killer che mangiamo tutti i giorni

Patatine fritte, al loro interno una sostanza potenzialmente killer

Un guaio per la salute: l'alimento killer che mangiamo tutti i giorni

Ma, attenzione: le patatine contengono una sostanza potenzialmente tossica, ovvero l'acrilammide.

Alzi la mano (quella non impegnata a rovistare nel sacchetto appena scartato), chi di noi non si è lasciato tentare almeno una volta dalle fragranti, dorate e gustose #patatine fritte in busta? Invece, si è scoperto che forse non è proprio così. Sono le patatine fritte in busta, spuntino ideale per spezzare la monotonia di una giornata uggiosa o per rendere piacevoli i momenti difficili.

Le analisi hanno rivelato alcune sorprese.

Un guaio per la salute: l'alimento killer che mangiamo tutti i giorni - Le patatine in busta?

Nello specifico, rispetto ad un valore di 1000 mcg/kg indicato dalle linee guida dell'Unione Europea, le marche Amica Chips Eldorada, Carrefour classiche e Crocchias classiche terranica sono risultate contenere un valore di acrilammide più alto di quello consigliato. Al di sotto invece della soglia di concentrazione di acrilammide vi erano Patasnack classica senza glutine con 545 mcg/Kg, San Carlo 1936 con 520 mcg/Kg e Lays Classiche senza glutine con 310 mcg/Kg. Per cui il limite di 1.000 mcg/Kg fissato dall'Authority è in realtà teorico, e non c'è un parametro definitivo.

Ricordiamo che l'acrilammide è una sostanza che si forma in seguito alle alte temperature e che si sviluppa durante i processi di frittura, di cottura al forno o alla griglia, come "conseguenza di specifiche reazioni chimiche che coinvolgono gli zuccheri e gli amminoacidi, i mattoni delle proteine (principalmente l'asparagina libera), all'interno delle complesse ed ancora in parte poco conosciute reazioni di Maillard". Tra i principali prodotti alimentari coinvolti nel rischio di formazione, secondo il Jecfa (Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives), troviamo: Le patate fritte a bastoncino pronte al consumo; Le patatine fritte chips a base di patate; Il caffè; I biscotti e pasticcini; Il pane bianco, panini e crostini; Altri alimenti. Questo snack che piace a grandi e piccini è considerato pericoloso, per la presenza di una sostanza chimica.

Altre Notizie