Addio a Jack LaMotta, il Toro Scatenato del ring

Jake La Motta è morto

JAKE LAMOTTA/ Morto Toro scatenato: le sue imprese rese immortali da De Niro

Lo ha annunciato tramite Facebook la figlia Christi.

E' morto Jack LaMotta, ex campione del mondo dei pesi medi denominato "Toro Scatenato" che ispirò il film interpretato da Robert DeNiro. Si è spento nella notte americana, all'età di 96 anni, uno dei pugili più famosi di sempre, stroncato da una polmonite che lo aveva costretto a letto in una casa di cura.

Secondi fonti vicine alla famiglia, le condizioni di Jake si sarebbero aggravate nelle ultime settimane. Ha aggiunto: "Voglio solo che la gente sappia che era un uomo grande, dolce, sensibile, forte e convincente con un grande senso dell'umorismo, con gli occhi che ballavano". Battè il nostro Tiberio Mitri, ma fu sconfitto nel 1951 da Sugar Ray Robinson nell'incontro noto come "Il massacro di San Valentino". Nel 1980 il nome di LaMotta tornò in auge per il film "Toro Scatenato", basato sulla biografia del pugile e diretto da Martin Scorsese. Vinse Robinson per KO tecnico al 13esimo round con un LaMotta stremato, sfinito e abbandonato sulle corde.

LaMotta, di origini italiane, era figlio di un immigrato siciliano e divenne un professionista a 19 anni: non particolarmente alto, 1 metro e 74, lo statunitense era però dotato di una furia e un'aggressività fuori dal comune. Alla fine del decennio, poi, arrivò la centura iridata, nella sfida contro il francese Marcel Cerdan.

Altre Notizie