Corea del Nord, gli Usa: "L'attacco militare è sempre più vicino"

Corea del Nord la via negoziale l’unica possibile per uscire dallo stallo

Corea del Nord, gli Usa: "L'attacco militare è sempre più vicino"

Secondo quanto reso noto dalla Casa Bianca, nella telefonata fra Trump e il presidente della Corea del Sud, i due leader "si sono impegnati a continuare a prendere misure per rafforzare la deterrenza e le capacità difensive e massimizzare la pressione economica e diplomatica" su Pyongyang.

"In Corea del Nord si stanno formando lunghe code per la benzina".

Riunione a porte chiuse per il Consiglio di sicurezza dell'Onu all'indomani del nuovo lancio di un missile nordcoreano che ha sorvolato il Giappone.

Il portavoce del Ministero degli Esteri russo Zakharova ha affermato durante un'intervista che il lancio di missile balistico a medio raggio da parte nordcoreana ha violato l'ultima risoluzione del Consiglio di Sicurezza e la Russia esprime il suo profondo rammarico, ritenendo che la varie parti coinvolte debbano eseguire incondizionatamente la suddetta risoluzione.

Alla vigilia dell'assemblea generale dell'Onu, la prima per Donald Trump, l'amministrazione Usa torna ad agitare lo spauracchio dell'opzione nucleare nei confronti della Corea del Nord.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha subito riunito il Consiglio di sicurezza nazionale affermando che Seul ha le capacità di fuoco in grado di distruggere la Corea del Nord "in modo irrecuperabile" chiarendo che, pur coi migliori propositi, il dialogo con Kim Jong-un è "impossibile in questa situazione". Nessuno di noi lo vuole. "Stiamo provando a mettere in campo ogni altra possibilità che abbiamo, ma ci sono molte opzioni militari sul tavolo". "Tali azioni - hanno detto - non sono solo una minaccia per la regione ma per tutti gli stati membri".

Altre Notizie