Alcune molotov contro la casa del presunto killer di Noemi

Omicidio Noemi, bottiglie molotov contro l'abitazione del 17enne reo confesso

Omicidio Noemi, tensione alle stelle: molotov contro la casa dei genitori del ragazzo

A Montesardo, la frazione di Alessando a Lecce dove vivono i genitori del fidanzato della vittima, qualcuno ha scagliato tre molotov nella notte contro la casa di Lucio M., 16 anni e reo confesso dell'omicidio. In quel momento i genitori del ragazzo erano in casa e hanno dato l'allarme. Da questa mattina, però, dopo l'attentato, l'abitazione è costantemente piantonata dai militari sia di giorno che di notte. Sono stati acquisiti anche i filmati del circuito di privato della zona.

Nei giorni scorsi le avvisaglie di una tensione che si tagliava a fette erano state tante. Ora quest'azione compiuta da ignoti che alza il livello di tensione in paese.

Altre Notizie