Napoli, Sarri: "Shakhtar forte e offensivo. Sarà un match difficile"

Allan Marek Hamsik Maurizio Sarri e Jorginho

Allan Marek Hamsik Maurizio Sarri e Jorginho

In Italia, ovviamente facendo delle ipotesi che ad oggi, dodici settembre sono comunque azzardate, Sarri potrebbe piacere molto alla Juventus. "Sono diventato più forte mentalmente perché non potevo allenarmi".

Allenamento mattutino per lo Shakhtar, che via Twitter ha pubblicato le immagini della sessione, durata circa un'ora. Ha delle caratteristiche che nessun altro nostro centrocampista ha.

Ci sono alcune cose da parte del Napoli che sfuggono alla comprensione.

CAMPIONATO - "Penso che in questo avvio abbiamo trovato più solidità difensiva nei momenti di sofferenza". Con la qualità offensiva, se passiamo indenni quei tratti di partita, andiamo a fare risultato.

In questa situazione prima delle mosse tattiche di Sarri ci ha pensato Pepe Reina con le sue parate a tenere in partita il Napoli, dimostrando sul campo che si può essere professionisti anche con il contratto in scadenza. "Non è un girone semplice". Ma può venir fuori anche una partita che ci darà delle opportunità. Dovremo cercare di comandare il gioco e creare le occasioni giuste. Gli azzurri affronteranno lo Shakhtar Donetsk nella gara inaugurale del gruppo F, dopo aver conquistato la qualificazione alla fase a gironi grazie alle due vittorie contro il Nizza nei playoff. Callejon, Mertens e Milik è una possibilità. Il primo riposo a Insigne?

Non so di preciso cos'ha detto. Domani giochiamo in Champions, una soddisfazione enorme. Abbiamo di fronte una stagione piena di partite affascinanti. L'agente di Marek Hamsik non è affatto soddisfatto della costanza con la quale Maurizio Sarri decide di sostiture il calciatore slovacco. Dobbiamo prepararci al massimo per tutte le partite. "Mentalmente sono diventato più forte, adesso non ho problemi fisici e sono pronto al 100%". Non è certamente con il silenzio che si risolvono eventuali problemi in seno al club. Ma che si decida addirittura dieci giorni prima è difficile da credere. Ricordo le due reti alla Dinamo Kiev, che mi hanno aiutato moltissimo. Con lui anche Arek Milik.

Come previsto, la conferenza stampa al Metalist Stadium inizierà alle ore 18.00 in punto.

Finisce il silenzio stampa del Napoli e Maurizio Sarri torna a parlare.

Altre Notizie