Champions, Sarri soddisfatto: "Abbiamo fatto il meglio che potevamo"

E venne il giorno di Napoli vs Nizza l'attesa febbrile sta per terminare

Champions, Sarri soddisfatto: "Abbiamo fatto il meglio che potevamo"

I gironi di Champions e la famigerata musichetta sono decisamente più vicini. "Siamo in ritardo da questo punto di vista e colmare il gap sarà difficile". Quest'anno tocca di nuovo al Napoli, dopo l'eliminazione da parte dell'Athletic Bilbao nel 2014, tentare l'accesso contro il Nizza. "Unico rammarico il punteggio, striminzito rispetto alla semina". Al 68′ bellissimo uno-due tra Insigne e Mertens, con quest'ultimo atterrato in area da Jallet: rigore per il Napoli.

I ritmi della partiti sono alti fin dal fischio d'inizio, quando il Napoli si riversa nella metà campo avversaria costringendo il Nizza per lunghi tratti stare sulla difensiva. Abbiamo fatto bene a cambiare modulo, anche se il Napoli è riuscito ugualmente a creare numerose occasioni da gol. Al 13' il belga è protagonista di uno dei suoi tagli centrali: riceve palla, supera in scioltezza Cardinale è deposita in rete.

15′ - Altra occasione per il Napoli! La replica del Napoli con un destro dai venti metri di Insigne respinta in angolo da Cardinale. Ad avere la meglio però il Napoli di Sarri che sblocca il risultato al primo tempo, cosa che gli darà vantaggio per la ripresa e la conclusione della partita. Al 79′ la deviazione definitiva del gara come un sostituto per tana Nizza: Koziello entra tosto su Zielinski, per analogia Marciniak è mancanza presso allontanamento; perde la comandante Plea cosa, già ammonito, rimostranza platealmente. Fuori Hamsik, in evidente difetto di condizione, dentro Zielinski. E' vero che Saint-Maximim porta un po' di scompiglio nell'area azzura al 54′, risolve Jorginho, ma 51'Insigne prende il palo, al 62′ Mertens, con Jallet battuto, manda a lato un ottimo cross di Callejon e, quattro minuti dopo, per anticipare lo spagnolo, Souquet per poco non batte il suo stesso portiere mandando la palla contro la traversa. Alla mezz'ora i partenopei calano un po' e concedono due tiri ai francesi, ma sia Koziello che Saint-Maximin non inquadrano lo specchio. Ed invece, qualche minuto più tardi, arriva il meritatissimo 2-0, frutto di un rigore guadagnato da Mertens che Jorginho - tra lo stupore dei presenti - realizza con serafica nonchalance. Il Nizza ha chiuso la partita in nove a causa della doppia espulsione di Koziello e Plea.

Restando al reparto offensivo, se il tridente delle meraviglie risponde già alla perfezione alle sollecitazioni di Maurizio Sarri, non si può dire altrettanto di Milik che, dopo il grave infortunio subito lo scorso anno, sembra incapace di reinserirsi nel tessuto della squadra, forse soffrendo all'eccesso il declassamento in seconda linea, di fronte alle prestazioni sempre più convincenti di Mertens, che ha di fatto blindato il posto da titolare come prima punta.

Altre Notizie