Barile (Potenza): vigile urbano Remo Giuliano u****o per gelosia davanti casa

Omicidio nel Potentino vigile freddato sulla porta di casa   
                       
                
         Oggi alle 12:47- ultimo aggiornam

Omicidio nel Potentino vigile freddato sulla porta di casa Oggi alle 12:47- ultimo aggiornam

La vittima, Remo Giuliano, è stato colto di sorpresa mentre si trovava di fronte alla propria abitazione, nel centro del comune di Barile. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Potenza e di Melfi.

Lo riporta La Repubblica, che riferisce come l'uccisore sia stato fermato, si tratta di Alessandro Caccavo, 64 anni, ed il movente dell'omicidio sarebbe apparentemente legato a motivi passionali. Durante le prime ore immediatamente successive all'omicidio hanno trovato l'arma del delitto: una pistola calibro 7 65.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte dei Carabinieri del comando provinciale di Potenza l'assassino ha bussato all'abitazione del vigile urbano per farlo uscire in strada e sparandogli subito dopo. A quel punto, Caccavo avrebbe estratto la pistola facendo fuoco cinque volte: per Remo Giuliano non c'è niente da fare. La comunità intanto è scossa per quanto avvenuto ed ha deciso di interrompere i festeggiamenti previsti per la Notte Barilese, l'evento estivo che prevedeva delle manifestazioni in questi giorni. Vengono sentiti alcuni testimoni, poi si passa allo stesso Caccavo, a carico del quale vengono "cristallizzati elementi di responsabilità": finito il confronto con i due pubblici ministeri, il presunto assassino viene trasferito in carcere.

Altre Notizie