Gp d'Austria, Morbidelli vince e consolida il primato

Moto2 Oliveira arrembante nelle FP1 in Austria

Moto2 – Doppietta italiana in Austria: Pasini beffa Morbidelli di un millesimo, bene Bagnaia

Franco Morbidelli si riscatta dopo la beffa di Brno e vince il Gran Premio d'Austria Moto2 grazie ad una gara perfetta e a un comportamento eccezionale.

"Sono molto contento della pole position". Due giri dopo Lüthi è arrivato lungo in una curva, cosa che gli ha impedito di lottare per la vittoria.

Per Morbidelli, scattato dalla prima fila, un successo cruciale in chiave campionato visto che gli permette di allungare a 26 lunghezze il vantaggio su Luthi, il rivale più agguerrito in chiave titolo iridato. Caduto Miguel Oliveira con la KTM: il pilota portoghese, in grande rimonta, è scivolato al 21° giro quando si era ormai riagganciato al gruppetto di testa e sognava addirittura la vittoria. Ai piedi del podio nella gara odierna si è piazzato Francesco Bagnaia (Kalex), quarto davanti al poleman Mattia Pasini (Kalex). Per Pecco c'è il rammarico forse di aver dovuto ad un certo punto cedere la posizione a Pasini, perché forse senza questo episodio avrebbe potuto infastidire Luthi. Takaaki Nakagami è sesto, subito a seguire un ottimo Brad Binder in settima posizione. Nono l'altro svizzero Aegerter con Syahrin a chiudere la top-ten.

Bisogna scorrere la classifica fino all'11esimo posto invece per trovare la Speed Up di Simone Corsi, fresco di firma con il Tasca Racing per la prossima stagione.

A terra c'erano finiti anche Andrea Locatelli e Stefano Manzi, che hanno provato entrambi a riprendere la via della pista, prima di essere comunque costretti anche loro alla resa definitiva.

Altre Notizie