Trofeo Puerta, la Roma crolla nel finale: il Siviglia vince 2-1

Siviglia-Roma, amichevole domani 10 agosto 2017, orario diretta tv, formazioni e live streaming

Siviglia-Roma probabili formazioni: consueto 4-3-3, con debutto di Defrel

Il palcoscenico è lo stadio Ramon Sanchez-Pizjuan, l'avversario è il Siviglia e il motivo della gara è la nona edizione del "Trofeo Antonio Puerta". Le sue condizioni però rimasero critiche e dopo tre giorni, a causa di un peggioramento dovuto a un'encefalopatia post anossica, morì a soli 22 anni nell'ospedale Virgen del Rocío di Siviglia. Per il momento sono contento per ciò che ho visto.

Un minuto di recupero non basta per cambiare il risultato, l'amichevole tra il Siviglia e la Roma si chiude sul 2 a 1.

Sembrava che la Roma si concentrasse di più sul difendersi che sull'attaccare... La linea difensiva schierata dal tecnico ex Sassuolo è invece assolutamente inedita con i due nuovi acquisti Hector Moreno e Kolarov ad occupare il lato sinistro e i "vecchi" Manolas e Bruno Peres sul lato destro. Centrocampo di ferro con De Rossi, Strootman e Nainggolan dietro al tridente Perotti, Defrel, Dzeko.

Un primo tempo a folate. Poi nel secondo tempo loro hanno trovato i due gol, mentre noi, pur avendo occasioni, siamo stati un pò troppo precipitosi e siamo andati troppo di fioretto in alcune situazioni.

Si tratta di una amichevole di prestigio ma anche di un test importante per entrambi i club, che sognano l'Europa nella prossima stagione. Roma in sofferenza in avvio di partita, che patisce il dinamismo e la rapidità degli attaccanti del Siviglia: nei primi 20 minuti prima Correa (tiro alto) e poi Montoya (destro a lato) vanno vicini al vantaggio, con quest'ultimo che intorno al 30′ impegna anche Alisson nel suo primo intervento di serata. La Roma parte subito bene e centra subito un palo con Defrel che, nonostante non sia ancora in condizione fisica ottimale, si dimostra un'ottima alternativa sia come centravanti che come esterno d'attacco. Poi anche Di Francesco decide di fare qualche sostituzione mandando in campo Fazio, Under, Pellegrini e Gonalons. Prima un passaggio filtrante dalla sinistra, che Escudero raccoglie e - bruciando Manolas e De Rossi - appoggia in rete. E nel finale arriva anche il raddoppio di Nolito. Davanti spazio a Edin Dzeko e Diego Perotti, molto probabilmente con la novità Gregoire Defrel.

Altre Notizie