Mangiano pacco spedito dai parenti, studenti in gravissime condizioni per botulino

Perugia botulino nel cibo inviata dalla famiglia due studendi in gravi condizioni

Botulino nel cibo portato da casa: due studenti in condizioni gravissime a Perugia

Dopo aver consumato alcuni alimenti, i due studenti hanno cominciato ad accusare malori durante la notte: forte nausea e dolori di stomaco i sintomi più aggressivi che li hanno spinti a chiamare i soccorsi. E invece due studenti fuori sede di 27 e 21 anni sono ricoverati da ieri in gravissime condizioni nel Reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di #Perugia.

Secondo quanto ricostruito, all'origine dei malori ci sarebbe stata una cena a base di alimenti arrivati sottovuoto dalla famiglia di uno dei due studenti, uno originario della provincia di Lecce e un altro di Viterbo.

Il cibo sarebbe stato conservato in modo non adeguato e, una volta assunto, avrebbe portato a queste gravi conseguenze.

Perugia: due studenti fuorisede in fin di vita. Come ha reso noto l'azienda ospedaliera si tratta proprio di intossicazione, i risultati dei test ai quali i due ragazzi sono stati sottoposti hanno dato esito positivo.

I due ragazzi sono costantemente monitorati dai medici, che giudicano le loro condizioni molto severe. Nel frattempo prosegue il monitoraggio dei parametri vitali dei due pazienti, con il personale della rianimazione in costante contatto con i familiari dei due giovani.

In generale, tutti i cibi conservati che non vengono fatti cuocere e che hanno un basso grado di acidità (pH sopra il 4,6), possono costituire un ambiente adatto alla crescita del botulino. Il botulino è un batterio pericolosissimo per il corpo umano.

Altre Notizie