I 58 dispersi nel rogo alla Grenfell Tower sono da considerare morti

Incendio Londra proteste e scontri al municipio di Kensington un arresto

Incendio Londra proteste e scontri al municipio di Kensington un arresto

Tra coloro che mancano all'appello, la giovane coppia di architetti italiani, Gloria Trevisan e Marco Gottardi, nella capitale britannica da tre mesi per ragioni di lavoro. Hanno riferito che i dispersi vanno considerati morti. Le indagini sono seguite dagli agenti della polizia locale di Nettuno diretta dal comandante Antonio Arancio, che hanno indagato l'uomo per omicidio stradale e lesioni gravi e sono al vaglio le condizioni del camion e delle gomme, disposti anche gli esami tossicologici sul guidatore che è rimasto lievemente contuso.

La 'dark side' di Londra è la Grenfell Tower, annerita e diventata una trappola mortale per decine di persone. In Italia la cifra massima che Gloria poteva trovare sul mercato era di 300-400 euro. "Era una trappola mortale e lo sapevano" ha gridato un uomo mentre i manifestanti hanno formato un corteo e altri sono entrati nel municipio scontrandosi che la polizia.

Tra i possibili nomi per un ipotetico dopo-May (scenario che ad oggi sembra comunque remoto), spicca quello dell'ex sindaco di Londra Borish Johnson, particolarmente amato dai sostenitori dell'hard Brexit, che gradirebbero avere come leader un proprio rappresentante. Una ristrutturazione che avrebbe ridotto anziche' aumentare la sicurezza dell'edificio, sia a causa della mancanza di efficaci allarmi anti-incendio, sia perché il rivestimento isolante avrebbe avuto uno strato interno di plastica. Il direttore dell'azienda, John Cowley, ha detto al giornale che si tratta di materiale chiamato Reynobond PE, che al metro quadro costa 2 sterline in meno rispetto a Reynobond FR, il quale è invece "resistente al fuoco". Altre 28 persone risultano disperse e presumibilmente hanno perso la vita. Cortei contro la premier May.

Altre Notizie