Monza saluta Dumoulin: è lui il vincitore del Giro d'Italia

Dumoulin è il re dell'edizione numero 100 del Giro d'Italia.

Tom Dumoulin ha vinto la centesima edizione Giro d'Italia davanti a Nairo Quintana e Vincenzo Nibali.

Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Tom Dumoulin (Team Sunweb) e Manuel Quinziato (BMC Racing Team). Al vincitore della tappa al Blockhaus, e maglia gialla in carica, non è dunque riuscita la doppietta Tour-Giro. "Il podio viene completato da Nairo Quintana, secondo a 31", e Vincenzo Nibali, terzo a 40". "Ad inaugurare le partenze, che saranno ad un minuto uno dall'altro, sarà l'italiano Giuseppe Fonzi (Wilier) alle 13.45 e 60" dopo di lui partirà il polacco Marcin Bialoblocki (CCC Sprandi), un candidato ad un buon piazzamento di tappa. Tutto come da pronostico del giorno: a cronometro non vince Tom Dumoulin, ma la maglia rosa a Milano è sua. Il messinese però non ha nessun rimpianto ed è contento della sua prestazione: "Questo è stato un Giro di un livello altissimo, dove tutti ci siamo trovati a lottare e a battagliare fino alla fine". Non so se andrò al Tour o alla Vuelta: ora recupererò le energie e poi valuteremo. Per la prima volta nella storia il Giro d'Italia viene vinto da un olandese. "Quintana oggi ha fatto una splendida cronometro, complimenti" sono state le prime parole di Dumoulin al termine della gara.

E in più arrivano le polemiche, a dimostrazione che ormai è un grande ed è temuto: l'olandese ci mette del suo punzecchiando gli avversari, ma sulla strada dimostra di essere il più forte quest'anno e solo un problema fisico lo mette in crisi, sul Bormio.

Il campione olandese ha affrontato l'ultima prova della corsa rosa con una grandissima determinazione riuscendo a recuperare lo svantaggio nei confronti di Quintana e Nibali.

Altre Notizie