Sharapova, giornata nera: niente Roland Garros e ritiro a Roma

Maria Sharapova al Colosseo  AFP

Maria Sharapova al Colosseo AFP

In poche ore Sharapova, attualmente fuori dalle top cento, ha visto dunque sfumare l'obiettivo parigino (non ha nemmeno la classifica per partire dalle qualificazioni) e quello romano, con tanto di infortunio la cui gravità è tutta da valutare.

La Wta ha criticato la scelta degli organizzatori del Roland Garros di non concedere una wild card a Maria Sharapova, da poco rientrata nel circuito dopo aver scontato una squalifica di 15 mesi per positività al meldonium.

A Roma intanto è rotolata via Angelique Kerber, che nel ruolo di numero 1 - meglio: di numero 1 supplente in assenza di Serena Williams impegnata a fare la futura mamma - prorpio non si sente a suo agio. Nel serale, grande partita per Del Potro che portata a casa un 3-6, 6-2, 6-3 su Dimitrov. Era una partita difficile, contro un'avversaria difficile, mancina, che per tutto il match ha sempre comandato gli scambi. Considerato che nessuna di queste lo vedeva coinvolto e che ha collaborato con la TIU, la pena gli è stata ridotta. Mi dispiace davvero tanto aver giocato così male davanti a questo pubblico meraviglioso. Ha passato il turno quasi senza giocare invece Rafa Nadal: sul 3-0 a suo favore del primo set il suo connazionale Nico Almagro si è dovuto ritirare per un infortunio al ginocchio sinistro. A Stoccarda l'avevo battuta, ma li il campo è molto più veloce. "Il momento è un po' così". Lo ha annunciato Bernard Giudicelli, presidente della FFT, le federazione francese, ma la decisione è stata quasi certamente presa anche dal direttore del torneo, Guy Forget. Ma il vero colpo del giorno è probabilmente di Tommy Haas: solo la sua esperienza può spiegare la vittoria contro la promessa Usa, Ernesto Escobedo: l'ha spuntata al tie break del terzo set.

Altre Notizie