HTC U 11: trapela nuovamente in rete la scheda tecnica completa

HTC smartwatch

HTC potrebbe scegliere di sconvolgere gli equilibri di mercato con il prossimo top di gamma

Ne abbiamo parlato davvero tantissimo in questi ultimi giorni e dopo tanti rumors, leak e teaser il top di gamma del colosso taiwanese è stato finalmente annunciato assieme alle sue caratteristiche!

Dell'HTC U11 esisteranno solo due versioni, differenti unicamente nel taglio di memoria, rispettivamente da 4GB di RAM e 64GB di storage oppure 6GB di RAM e 128GB di storage, entrambe espandibili fino a 2TB tramite microSD. Una piattaforma hardware tipica dei top gamma di questa prima parte del 2017. 16 (1 Gbps in download). Infatti, come rilevato, il rapporto di forma si discosta fortemente da quello voluto per gli ultimi top-end phone di Samsung ed LG, le quali hanno optato per soluzioni a sviluppo verticale su scala 18:9/18.5:9. Anche in questo caso, quindi, la società ha nuovamente scartato l'idea di un'implementazione AMOLED.

Per quanto riguarda il raffinato comparto fotografico, posteriormente trova posto un sensore da 12MP con HTC UltraPixel 3 con pixel da 1.4μm, UltraSpeed Autofocus e stabilizzazione ottica. Samsung Galaxy S8 integra una batteria della stessa capacità, con funzione di ricarica rapida. Sul lato anteriore si è optato per un sensore da 16 MP, che garantisce foto luminose anche di notte, con funzionalità Voice Selfie, per richiamare un autoscatto anche con la voce se si hanno le mani impegnate. A livello di sistema operativo il nuovo smartphone si basa su Android 7.1 con HTC Sense. Non manca nemmeno il supporto all'IA Google Assistant (per il quale si attende, tuttavia, il rilascio del pacchetto in lingua italiana), il quale consentirà di accrescere le future potenzialità operative dello smartphone. Un processo produttivo molto particolare dunque, chiamato Optical Spectrum Hybrid Deposition.

Molte sono le conferme avute dalla presentazione ufficiale, a partire dalla pronosticata assenza del jack audio (HTC ha guardato in casa Apple), fino ad arrivare alla super fotocamera posteriore, passando per la "Squeeze Mode", che permette di spremere letteralmente lo smartphone per richiamarne alcune funzioni.

La parte più interessante però è senza dubbio quella dei bordi, leggermente curvati, sensibili alla pressione.

In termini di progettazione, HTC U11 si presenta con una superficie scintillante denominata "Liquid Surface" già vista su U Play e U Ultra ma in svariate colorazioni. Sarà possibile avviare la fotocamera e scattare una foto senza dover cercare pulsanti e fare una cosa simile per avviare ricerche vocali. La possibilità di "spremere" U11 rappresenta dunque un perno dell'esperienza utente, più che un semplice esercizio di stile. Non è chiaro come i sistemi interagiranno tra loro, HTC assicura che Sense Companion è ora più maturo e imparerà a conoscere le abitudini dell'utilizzatore nel tempo per offrire più comodità ad ogni giorno. Il produttore renderà disponibile un adattatore HTC USB-C da 3,5 mm con DAC incorporato che offre compatibilità con gli altri dispositivi e auricolari già in possesso degli utenti. Gradita anche la presenza di un clear case. Il microfono, inoltre, sarà arricchito da un sistema per la cancellazione attiva del rumore Usonic. Grande attenzione al dettaglio dunque, un elemento fondamentale per cercare di risalire la china nel mercato smartphone.

Altre Notizie