Boxe, Pucciarelli: "Francesca in coma, ma non sono stati i miei pugni"

L'incontro di boxe tra la Moro e

L'incontro di boxe tra la Moro e la Pucciarelli

Dramma sul ring al Palazzetto dello Sport di Colle dell'Ara, in provincia di Chieti: Francesca Moro, pugilessa di 26 anni in forza alla Union Boxe Mestre 1948, si è accasciata al suolo al termine del match di boxe femminile valido per il torneo nazionale Elite II (categoria 57 kg) disputato nel tardo pomeriggio di sabato 18 marzo 2017. Subito soccorsa, è stata trasportata in un primo momento all'ospedale di Chieti da un'ambulanza della Croce Rossa e di lì, intorno alle 20, è stata trasferita all'ospedale di Pescara nel reparto di Neurochirurgia. Ha precisato che la ragazza è in coma, "in parte dovuto ai farmaci, visto che abbiamo deciso di tenere il cervello a riposo". Poi il malore mentre sta per lasciare il ring e si inchina per uscire dalle corde. Francesca è un'atleta tesserata per l'UnionBoxe Mestre.

CHI È. Negli anni ha inanellato, prima del match di sabato, un record di 5 vittorie, 7 sconfitte e 2 pareggi. I medici presenti alla manifestazione sportiva hanno subito capito che era un problema grave così a ragazza è stata portata subito in ospedale.

Non ancora chiare le cause, resta da stabilire se l'emorragia sia stata causata da una patologia congenita pre-esistente, o se si sia trattato di uno sfortunato incidente, nonostante indossasse tutte le protezioni previste dal regolamento. "Niente faceva presagire quello che poi è successo". Mi trovavo lì al momento del match. "Le atlete indossavano i caschetti e avevo in guanti secondo le regole Aiba". Le sue compagne di circolo che non hanno superato le semifinali hanno già fatto ritorno a casa. A quel punto è stato deciso il trasferimento di Francesca nel più attrezzato ospedale di Pescara. E il pensiero corre più veloce del tempo: "Oggi, passate le 24 ore, dovrebbero sciogliere la prognosi". La giovane, sottoposta a intervento chirurgico in Neurochirurgia per un ematoma subdurale acuto, è ricoverata nel reparto di Rianimazione e costantemente monitorata dallo staff medico diretto da Tullio Spina.

Altre Notizie