BARI-BENEVENTO 0-4. Sanniti da favola al San Nicola

Roberto Stellone

24/09/2016- Roberto Stellone Roberto Stellone

Il Bari ha sbagliato almeno quattro nitide occasioni da gol. Sulla trequarti figurano Melara, Ciciretti e Pajac dietro l'unica punta Ceravolo. In difesa invece c'è Capradossi al posto dell'infortunato Di Cesare. Stellone decide provare il 4-3-3 inserendo De Luca per Ivan.

16′ Palla recuperata in area da Sabelli, poi Ivan crossa rasoterra per Maniero che subito calcia di destro cogliendo il palo esterno alla sinistra di Cragno. Al minuto 8 è ancora il Benevento a mettere alle corde il Bari, Ciciretti salta Fedele e tenta la botta dalla distanza ma la palla si spegne sul fondo. Poi sta a me far abbassare i toni. Sul successivo corner i biancarossi non si rendono pericolosi. Il Benevento comincia a premere e ci prova al 7' con Lucioni di testa ma la palla è alta. Stellone e i giocatori biancorossi sono stati fischiatissimi al termine dell'incontro dai 17mila accorsi al San Nicola.

I ritmi intorno alle mezz'ora si abbassano: il Bari controlla il possesso ma la manovra è lenta e Maniero viene subito raddoppiato.

La favola del Benevento continua.

87' Cragno insuperabile. Devia in angolo un insidioso tiro di Fedele. Un quarto d'ora di tempo ed ecco il raddoppio sannita con Buzzegoli. Al 53' primo cambio della gara: dentro Cissè per Pajac nel Benevento. Il Bari si squaglia dal punto di vista fisico e mentale, e Stellone ci mette del suo con dei cambi poco lungimirante: i primi ad andar fuori sono Ivan e Brienza, ovvero quelli che meglio si erano comportati nel primo tempo, soprattutto l'ex bolognese, che bagna l'esordio da titolare con giocate di puro talento e visione di gioco. Gli ospiti, sostenuti da circa 1500 tifosi, sfiorano il vantaggio prima con Ciciretti, servito da Pajac, ma Ichazo salva tutto; poi con Melara, che calcia a botta sicura dopo uno sfondamento di Lopez sulla sinistra, ma il suo destro finisce altissimo. Solito 4-4-2 per i Galletti, con la conferma di Ichazo in porta, Sabelli e Cassani i terzini e Capradossi e Tonucci al centro della difesa.

La pressione del Bari si fa costante. Tra gli altri risultati importanti vittorie per il Pisa (2-1 sull'Ascoli), della Pro Vercelli (1-0 sul Cesena) e della Salernitana, che ha battuto il Trapani per 2-0. Il portiere del Bari padrone di casa, Ichazo, ha abbattuto in area l'avversario. È però il Benevento a raddoppiare, con un contropiede vincente di Buzzegoli, bravo a concludere con freddezza un'azione di Cissè.

26′ Secondo cambio per il Bari. Nel finale si passa dal possibile 3-1 fallito da Martinho al definitivo poker del Benevento firmato dall'ex Jakimovski. A disp.: Romizi, Daprelà, Castrovilli, Micai, Basha, Monachello. All.

BENEVENTO (4-2-3-1) - Cragno, Venuti, Padella, Lucioni, Lopez, Chibsah, Buzzegoli, Ciciretti, Melara (88' Del Pinto), Pajac (53' CIssé), Ceravolo (77' Jakimovski). A disposizione: Gori, Pezzi, Camporese, Bagadur, Gyamfi, Puscas. All.

Assistenti: sig. Daniele Bindoni di Venezia e sig.

Note: ammoniti Cragno, Lopez e Jakimovski (Be).

Altre Notizie